Faggio

Nome Faggio
Nome Latino Fagus sylvatica
Famiglia Fagacee
Periodo di Fioritura Maggio
Gruppo Vegetale Alberi


PORTAMENTO
È una pianta densa e folta che raggiunge raramente i trenta metri di altezza. Il fusto da giovane è cilindrico, poi tende a diventare più diritto.

CORTECCIA
La corteccia del faggio è di colore grigiastro/marrone, decisamente ruvida e spessa.

FOGLIE
Folta e arrotondata la chioma, con foglie ovali, picciolate e lucide. Hanno margine ondulato e sono disposte alternamente sul ramo. In autunno prendono colorazione rosso-bruna.

FIORI
In maggio vengono prodotti fiori maschili e femminili. Quelli maschili sono tondi e penduli, quelli femminili formano la “cupola”, accoppiati in involucro.

FRUTTI
I frutti sono chiamati faggiole. Sono acheni commestibili, di colore rossiccio, contenuti in ricci. Da essi si ricava un olio surrogato di quello d'oliva.

AMBIENTE
Il faggio ha bisogno di precipitazioni abbondanti e tanta umidità, preferisce le zone con nubi e nebbie. Non ama tuttavia l'eccessiva oscurità. Ha un areale di distribuzione in Europa molto vasto, dalla Svezia all'Italia meridionale in senso verticale, mentre a est arriva fino alla Turchia.

CURIOSITÀ
Il legnane del faggio è molto usato per la costruzione di mobili, giocattoli, utensili. Le sue parti sono utilizzate anche per le proprietà medicinali: il decotto delle radici ha proprietà anticonvulsive, quello della corteccia è febbrifuga. Le faggiole tostate e macinate sono invece un surrogato del caffè.

Faggio






(C) La Valtellina - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy