Sondalo

Altitudine 940
Abitanti 4159


POSIZIONE
Sondalo è posizionato ai piedi del Parco Nazionale dello Stelvio, in alta Valtellina, e fa parte della Comunità montana Alta Valtellina. In estate è possibile raggiungere Sondalo anche attraverso il Passo dello Stelvio, che collega l’Alto Adige e la Lombardia, o attraverso il Passo del Gavia, che collega le province di Brescia e Sondrio.

STORIA
Sondalo è un piccolo centro nel quale sono presenti architetture romaniche e affreschi del XIV secolo che illustrano la vita quotidiana di un piccolo paese di montagna. Con il suo imponente complesso architettonico, l’abitato di Sondalo, come tutto il territorio Valtellinese, è passato da una dominazione all’altra nel corso degli ultimi secoli: dai Visconti Venosta, per giungere fino ai giorni nostri, nella zona si sono avvicendati al potere i Grigioni, la Repubblica Cisalpina, Napoleone, il Lombardo Veneto e l’Impero Austro Ungarico.
Il suo territorio, militarmente strategico, si trovò, proprio per questa sua particolare posizione geografica, ad avere anche diverse fortificazioni (castrum) che però furono soggette a parecchie devastazioni e saccheggi, per cui attualmente se ne conservano solo pallidi ricordi.
Sondalo è particolarmente ricco di leggende: come quella a sfondo storico, del terribile secolo XVII, nel quale la peste bubbonica, portata dai Lanzichenecchi che attraversarono la Valtellina durante una delle campagne della guerra dei Trent’anni, decimò le popolazioni della valle. La peste raggiunse anche il territorio di Sondalo, facendo strage nel fondovalle e nei maggenghi.

PUNTI DI INTERESSE
- Chiesa Colleggiata Parrocchiale di Santa Maria Maggiore: l’edificio nel 1445 divenne parrocchia autonoma e nel 1469 venne nuovamente consacrato in seguito ad un completo rifacimento. All’interno la chiesa presenta sei cappelle laterali e un grande altare maggiore, arricchito da uno splendido ciborio a forma di tempietto a tre piani.
- Chiesa di Santa Marta: l’originaria chiesa di Santa Marta, risalente al 1340, nacque come luogo di ritrovo di una piccola comunità di donne. Vi è custodito uno dei cicli pittorici più significativi dell’arte cinquecentesca valtellinese, attribuito al pittore Giovannino da Sondalo.
- Museo dei Sanatori: di recente istituzione, è stato creato proprio per raccontare la storia dei sanatori costruiti in Valtellina durante il Novecento. Il percorso di visita si svolge nei locali che un tempo erano destinati all’accettazione dei pazienti.

COSA FARE
Sono numerose le bellezze naturalistiche che caratterizzano il territorio di Sondalo, apprezzate soprattutto da chi ama la montagna. Infatti è possibile compiere interessanti escursioni sugli alpeggi circostanti, come quella nella Valle di Rezzalo.
La valle, inserita nel territorio del Parco Nazionale dello Stelvio, è un vero e proprio museo naturalistico all’aperto, con il suo patrimonio di flora e fauna di grande bellezza ed interesse naturalistico, con fitti boschi di larice, un ricco sottobosco, e significativi esempi di architettura rurale.
Altra escursione interessante è sul Passo dell’Alpe dove invece si possono ancora osservare i resti della linea fortificata della prima guerra mondiale, con gallerie, trincee e fortini.
Per gli appassionati di mineralogia il territorio di Sondalo offre la possibilità di andare alla scoperta di una delle più ricche zone mineralogiche: Il territorio è infatti il più ricco di minerali in Valtellina, dopo la Val Malenco.

FESTIVITA'
- 21/01: il santo patrono di Sondalo è Sant'Agnese .

LINK UTILI
- Comune di Sondalo

Foto Relative

Video Del comune




(C) La Valtellina - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy