Ponte in Valtellina

Altitudine 486
Abitanti 2327


POSIZIONE
Ponte in Valtellina si trova ai piedi della vetta di Ron, e si estende a nord su versante delle Alpi Retiche e a sud su quello delle Orobie. Il paese possiede un territorio di media estensione ed è situato in una zona montuosa.

STORIA
Ponte era già abitato in epoca romana, quando andò progressivamente accrescendosi e rafforzandosi. Quasi alla fine del medioevo la comunità di Ponte presentava strutture territoriali e istituzionali chiaramente definite e consolidate. Ai Quadrio, nel frattempo si aggiunsero altre famiglie, quali i Guicciardi e i Piazzi, e insieme conquistarono una forte influenza politica ed economica non solo in paese ma anche in valle, sino alla dominazione grigiona.
Durante il XVI secolo si stabilirono a Ponte i Gesuiti che fondarono un collegio operante sino al 1773. Questa presenza aiutò il borgo a diventare un centro culturale di alto livello rendendo possibile anche il formarsi d'importanti personalità e incentivando i rapporti con altre città.
Accanto ai nomi che diedero lustro al paese, vanno certamente ricordate le classi lavoratrici che consentirono a Ponte di trasformarsi in un centro agricolo e commerciale, la cui economia si fondava largamente sulla coltura della vite e sul commercio del vino. Questo ruolo primario acquistato dal paese continuò anche durante il XIX secolo: l'agricoltura prosperosa, una classe dirigente colta e illuminata garantirono un certo benessere socio-economico.

PUNTI DI INTERESSE
- Chiesa di San Ignazio: fortemente voluta dalla comunità pontasca come voto contro la peste, venne edificata a tempo di record tra il 1639, anno in cui fu posta la prima pietra, e il 1642. Fu ultimata poi nel 1657.
- Santuario della Madonna di Campagna: l’edificio cinquecentesco sorge alla periferia sud-occidentale di Ponte, nello stesso luogo in cui, già agli inizi del Quattrocento, era presente una piccola chiesa consacrata alla Vergine. L’interno è a tre navate.
- Museo Etnografico : il museo è costituito da un'importante raccolta di oggetti e strumenti esposti nelle sale sottostanti i locali della scuola media, una volta occupate dal convento dei Gesuiti e possiede esclusivamente materiali provenienti dal versante retico e orobico del comune.

COSA FARE
Per le vie di Ponte, caratterizzato dal borgo medioevale che si trova al centro del paese, si incontrano piccole corti, vecchi portoni, palazzi nobiliari semi-abbandonati e vecchie case contadine che non hanno subito significative modifiche esterne. Tutte le vie del centro storico sono lastricate con l’antico ciottolato. Molte viuzze sono tanto strette da essere accessibili solo a piedi.
Il centro storico dell’antico borgo di Ponte in Valtellina è una sorgente inesauribile di stimoli visivi, culturali e storici. Da visitare certamente la bella e selvaggia Val d’Arigna sulla parte orobica, magnifica nei periodi autunnali, tripudio di colori intensi e profumi, che culmina nei 3.050 m. del Pizzo Coca.
Ricca di piccoli ghiacciai, che scendono a quote basse è l’ambiente ideale per la pratica dell’alpinismo e dell'escursionismo, in estate, e dello scialpinismo, in inverno. Sul versante retico il comune si spinge fino alla testata della Val di Rhon e, in parte, nella Val Fontana, oasi naturalistica frequentata da grossi branchi di cervi e di camosci.

FESTIVITA'
- 22/09: il santo patrono di ponte in Valtellina è San Maurizio.

LINK UTILI
- Comune di Ponte in Valtellina

Foto Relative

Video Del comune




(C) La Valtellina - info@mountainmedia.it - Privacy Policy Cookie Policy